Agenda Urbana di Terni: inizia il cantiere degli interventi smart

terni smart city 1a cura di Elena Bussetti, referente tecnico per l’Agenda Urbana di Terni – Comune di Terni

L’ Agenda Urbana di Terni rientra nei programmi nazionali e regionali di Agenda Urbana 2014 – 2020. Durante il mese di maggio il Comune di Terni  ha approvato i progetti definitivi per avviare la progettazione esecutiva e la realizzazione degli interventi.

L’individuazione di progetti significativi e concreti per l’ Agenda Urbana di Terni è stato il frutto di un duplice percorso di cooprogettazione: da un lato, si è svolto un percorso di partecipazione con la cittadinanza locale e i diversi stakeholders con lo scopo di raccogliere proposte, idee e contributi per far si che Terni diventi una città più inclusiva e sostenibile; dall’altro, con la Regione Umbria e anche grazie ai feedback del territorio, ci si è concentrati in un proficuo e intenso lavoro – durato più di un anno – nell’individuazione dei driver portanti dell’innovazione urbana che si basa sui temi chiave del digitale, mobilità, energia, cultura e sociale.

L’Agenda Urbana di Terni si propone come rigenerazione urbana partire dall’area del centro, per facilitare il “vivere la città” a residenti e visitatori, migliorandone l’accessibilità, l’attrattività, la sostenibilità ambientale, attraverso l’innovazione, la modernizzazione e messa in rete dei servizi locali, con l’ausilio delle tecnologie digitali applicate a mobilità, cultura, turismo, servizi comunali.

terni smart city
Agenda Urbana di Terni – una delle iniziative di partecipazione

Tutto le azioni innovative dell’Agenda Urbana di Terni saranno coordinate mediante una piattaforma unica del sistema digitale che gestirà i dati provenienti da tutti gli asset della città “intelligente”, una sorta di cervello elettronico urbano che elaborerà e diffonderà informazioni sui servizi della città, consentendo anche di segnalare problemi e proposte.

Gli interventi che verranno realizzati sono:

1) servizi digitali della pubblica amministrazione: a partire da quelli anagrafici, scolastici, di occupazione di suolo pubblico, relativi al tempo libero e al patrimonio turistico-culturale locale (compresa la realizzazione una app turistica e di un tour virtuale a partire dai principali luoghi di attrazione di Terni). Per tutti i servizi sarà messo a punto anche un sistema di pagamento digitale in modo tale da evitare ai cittadini lunghe file agli sportelli ed effettuare le operazione comodamente dal proprio pc o mobile.

2) rete di pubblica illuminazione con interventi di efficientamento-risparmio energetico, riduzione dei consumi attraverso il ricorso ai sistemi a led: si tratta di un sistema evoluto ed automatizzato di telecontrollo dei corpi illuminanti per ottimizzarne tempi e modalità di impiego e  “lampioni intelligenti” sotto ai quali navigare su internet (già presente in alcune zone della città WIFI gratuito), ricaricare veicoli elettrici, ottenere informazioni sulla viabilità. La nuova rete di illuminazione valorizzerà anche gli edifici storici e culturali presenti nel centro urbano, incidendo contemporaneamente sugli elementi legati alla sicurezza urbana, in particolare nelle ore serali-notturne.

Biblioteca Mediateca - Notte -
Agenda Urbana di Terni – illuminazione notturna della Biblioteca di Terni

3) mobilità sostenibile con interventi infrastrutturali e per il trasporto intelligente (ITS). Sarà possibile una nuova modalità per l’accesso al centro attraverso la realizzazione di quattro nodi di interscambio modale in prossimità della stazione ferroviaria e autolinee, di vocabolo Staino, di Corso del Popolo e Piazza Dalmazia: in questo modo da un lato viene ridotto l’ingresso dei mezzi di medie/grandi dimensioni nell’area a traffico limitato (ZTL); dall’altro sarà ampliata la gamma di servizi e mezzi di trasporto a disposizione per gli spostamenti con navette elettriche, postazioni di bike/car sharing, parcheggi, velo-stazioni. I veicoli più ingombranti si attesteranno quindi sul perimetro del centro, nei nodi di interscambio, per poi proseguire di nuovo verso l’esterno.
Altri interventi riguarderanno l’estensione e messa in sicurezza delle piste ciclabili e tre nuove ciclo stazioni, dotate di bici a pedalata assistita, presso il polo sanitario, il polo universitario e le acciaierie. Inoltre sarà realizzata una centrale operativa di controllo e gestione del traffico; quattro InfoPoint nei nodi di interscambio offriranno informazioni sul sistema della mobilità locale e, più in generale, sui servizi della città; pannelli per l’infomobilità saranno collocati in aree che consentono una lettura dall’automobile in sicurezza. Il nuovo sistema di mobilità produrrà effetti positivi legati al decongestionamento del traffico, alla diminuzione delle emissioni inquinanti e promuoverà verso i cittadini comportamenti eco-sostenibili facilitando l’uso di mezzi di trasporto collettivi e sostenibili.

caos 1
Fonte: Centro Arti Opificio Siri “CAOS”

4) attrattori culturali individuati nella Biblioteca comunale terni “bct”,  Centro Arti Opificio Siri “CAOS”, Palazzo di Primavera e Anfiteatro Romano. In questi edifici – oltre a misure infrastrutturali per l’ottimizzazione ed il risparmio energetico – per una migliore fruizione degli spazi, si interverrà sull’arredo, su una organizzazione logistica più efficace ed accessibile, sulla loro riqualificazione tecnologica grazie all’introduzione di nuovi apparati, allestimenti video, postazioni multimediali, notebook, tablet, per meglio rispondere alla domanda attuale degli utenti.

Terni - Palazzo Primavera
Terni – Palazzo Primavera

Saranno inoltre valorizzati i patrimoni ospitati e sviluppati nuovi servizi, mettendo in rete quelli esistenti e accrescendone la fruizione integrata: documentazione audio-video, realtà aumentata – AR mirror, totem interattivi, beacons, percorsi multimediali e sensoriali attraverso le opere, le mostre, l’arte pubblica rendendo più coinvolgente ed immersiva l’esperienza dei visitatori.

Fonte: Centro Arti Opificio Siri “CAOS"
Fonte: Centro Arti Opificio Siri “CAOS”

 5) sistema locale del welfare sarà improntato su politiche sociali attive: servizi per i giovani con attività laboratoriali per favorire l’espressività artistica, l’animazione sociale, la cura del territorio e interventi socio educativi nei luoghi della città maggiormente frequentati dai ragazzi; servizi di supporto a famiglie, minori, genitorialità, interventi educativi territoriali anche in chiave intergenerazionale e di conciliazione vita-lavoro; percorsi di innovazione sociale attraverso la partecipazione attiva della comunità alla cura dei beni comuni e facilitando la creazione di micro-attività imprenditoriali a partire dall’area verde dei giardini storici della passeggiata – parco Ciaurro – e della fascia dei quartieri limitrofi al centro città.

Tutti gli interventi dell’Agenda Urbana di Terni rientrano in un disegno progettuale ampio per lo sviluppo urbano secondo il paradigma Smart land,  connesso con i comuni limitrofi, come Narni, mediante l’elaborazione di un piano condiviso per la mobilità sostenibile, fino alla messa in rete delle risorse turistico-culturali.

 

it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento