Animatori digitali delle scuole: fulcro della strategia openness di #AdUmbria

Dicembre 2015 – incontro con sulle esperienze pilote openness nelle scuole umbre

Gli animatori digitali sono i principali protagonisti del “Programma per lo sviluppo della cultura e delle competenze digitali attraverso l’incentivazione di progetti openness per il periodo 2015/2016” dell’Agenda digitale dell’Umbria e delle iniziative del CCOS (Centro di Competenza per l’Openness), istituito dalla Regione Umbria –  ai sensi della l.r. n.11/2006 – per lo studio, la promozione e la diffusione di prassi e tecnologie sui temi open source, open data ed open gov, conformemente agli standard aperti internazionali.

L’Agenda digitale dell’Umbria ha colto la grande opportunità offerta dal “Piano Nazionale Scuola Digitale” (PNSD) – presentato dal MIUR ed accompagnato da finanziamenti nazionali – per proporre iniziative sinergiche al PNSD sia con azioni di supporto, sia con ulteriori risorse economiche regionali.

La prima di queste riguarda la costituzione della Rete degli animatori digitali dell’Umbria: con questa iniziativa la Regione Umbria intende costruire una comunità degli “animatori digitali” delle scuole dell’Umbria, finanziando attività da co-progettare con gli animatori stessi (e con i team per l’innovazione) ed implementare strumenti di supporto degli stessi, a partire da un “repository” condiviso delle “buone pratiche” a livello territoriale. ed in sinergia alle azioni del PNSD.

animatori digitali dic 2015 1

L’incontro di avvio del progetto si terrà a Villa Umbra (Pila, Perugia) il giorno venerdì 8 aprile 2016. La giornata sarà articolata in due parti:
– la mattina dalle 09.30 alle 13.30 tavoli di co-progettazione tra tutti gli animatori digitali designati dalle scuole;
– il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 incontro dell’Assessore Antonio Bartolini (con delega all’istruzione e all’agenda digitale) e del Direttore USR Sabrina Boarelli con tutti i dirigenti scolastici della scuole umbre, e successivi tavoli di co-progettazione tra dirigenti.
Alla giornata di avvio saranno presenti anche il Prof. Stefano Epifani, l’Ing. Enrico Tombesi e i responsabili regionali del progetto. Si sottolinea l’importanza della partecipazione dei diretti interessati (animatori digitali e dirigenti scolastici), essendo questo il momento di avvio di un percorso biennale che sarà delineato anche in base alle proposte che emergeranno, percorso che vedrà iniziative non di natura formativa (già previste dal MIUR) ma di carattere operativo/collaborativo.

animatori digitali dic 2015 2
Dicembre 2015 – Anna Locchi (scuola primaria Perugia), Stefano Paggetti (Agenda digitale dell’Umbria), Caterina Moscetti (scuola primaria Sigillo), Simonetta Leonardi (scuola primaria Petrignano d’Assisi)

Perchè le azioni del PNSD abbiano un effetto strutturale sull’innovazione didattica nelle scuole è necessario coordinare sul territorio gli sforzi e massimizzare gli effetti delle varie azioni; i protagonisti di questa organizzazione dovranno essere proprio gli animatori digitali delle scuole, se riusciranno a “fare rete” a livello territoriale. A partire da questi, l’azione potrà poi  allargarsi al coinvolgimento di “animatori digitali” in ogni ambiente in cui è necessario agire con le missioni dell’Agenda digitale dell’Umbria: biblioteche, luoghi della cultura, associazioni, imprese, ecc. Si favoriranno quindi azioni che tendano a veicolare attraverso le scuole la costruzione di una “comunità regionale della conoscenza e dell’innovazione” allargata anche fuori dalle scuole stesse, come da strategia del Centro di competenza per l’openness. Saranno quindi coinvolti anche altri soggetti interessati a collaborare, a partire dagli esperti e dalle associazioni che agiscono a livello locale. Tutti gli interessati ad essere coinvolti sono invitati da subito ad iscriversi al canale Telegram del CCOS.

Dopo che la rete sarà costituita, la seconda iniziativa riguarderà progetti degli animatori digitali dell’Umbria e la messa a sistema delle esperienze pilota delle scuole sull’openness. Il finanziamento sarà destinato a progetti definiti dagli “animatori digitali” delle scuole umbre, che, in particolare dovranno sviluppare tali progetti in sinergia con quanto loro stessi pianificano con il budget messo loro a disposizione dal ministero nel PNSD e nel PON Scuola.

Si parte dunque venerdì 8 aprile a Villa Umbra dalle 9.30 alle 18.30 come sopra illustrato.Seguirà programma di dettaglio della giornata (che sarà pubblicato in questa pagina).

E’ disponibile online anche la circolare USR su rete animatori digitali inviata a tutte le scuole.In allegato è disponibile il dettaglio della strategia CCOS ed il programma openness 2015-2016 come da DGR n.1574/2015.

 

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento