Beni culturali, digitale e valorizzazione del territorio

 

Perugia, Chiesa di San Bevignate
Perugia, Chiesa di San Bevignate

di Giovanna Fravolini del Servizio Musei e soprintendenza ai beni librari

L’Umbria da tempo è impegnata a posizionarsi come una Regione smart, capace di cogliere l’innovazione digitale e di metterla a supporto dei beni culturali e paesaggistici sperimentando e costruendo nuovi canali comunicativi.

In tal senso negli ultimi anni sono stati prodotti dalla Regione diversi materiali digitali, da un lato per rendere consapevole il cittadino dell’enorme ricchezza che il proprio territorio conserva e, dall’altro, per posizionare il proprio brand in nuovi mercati, cercando di fidelizzare un segmento generazionale nuovo che consulta e usa in tempo reale i contenuti attraverso il mobile.

Per far conoscere i beni culturali sul territorio, la Regione Umbria ha realizzato tutta una serie di Applicazioni, come ad esempio, la App Musei e Monumenti tramite la quale è possibile avere informazioni sui musei della regione. A ciò si aggiunge anche la costante “ambizione” di offrire prodotti sempre più innovativi come ad esempio le due App Complesso museale di San Francesco, Montefalco e la App Palazzo Collicola Arti visive, Museo Carandente, Spoleto che utilizzano la tecnologia iBeacon e introducono, nelle App regionali, la funzionalità che permette di ingrandire e ascoltare i testi.

Altro prodotto, che ha riscosso notevole attenzione è la collana Musei Digital Edition che propone 12 prodotti digitali dedicati ai musei di Amelia, Bettona, Bevagna, Cannara, Cascia, Deruta, Marsciano, Montefalco, Montone, Spello, Trevi e Umbertide. Attraverso la storia, l’archeologia e l’arte dei vari musei, vengono promosse anche le produzioni artigianali artistiche di qualità ed i prodotti enogastronomici. Visualizza le App.

tuuteledigitale
Grazie poi al portale Umbria Cultura è possibile sfogliare circa 20.650 immagini di collezioni di opere d’arte digitalizzate e consultare le schede dei luoghi della cultura presenti nel territorio. Il portale offre inoltre l’opportunità di sfogliare via web gli Archivi storici depositari di fonti documentarie altrimenti ignorate.

Per quanto riguarda le biblioteche sono disponibili due App: una che consente di ricercare un libro nel Sistema Bibliotecario regionale ed eventualmente, per gli iscritti, di richiederne il prestito (App Biblioteche Umbria); l’altra,  permette di conoscere e localizzare i luoghi dove è attivo il progetto Nati per Leggere, consentendo ai genitori di scegliere la lettura più adatta per fasce di età (App Nati per Leggere Umbria). Visualizza le App.

Di notevole interesse è anche il servizio fornito agli utenti delle biblioteche attraverso la piattaforma Media Library on Line che consente di sperimentare il prestito digitale sia dalle postazioni delle biblioteche che da casa, dall’ufficio, dalla scuola, ecc. Nonché di scaricare gratuitamente e-book, audiolibri, musica, giornali, banche dati, corsi di formazione online (e-learning), archivi di immagini e molto altro.

REGIONE APP 01
Nei prossimi appuntamenti inizieremo a conoscere e sfogliare nel dettaglio tutti i prodotti scaricabili gratuitamente sia su Google Play che su App Store.

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento