La cartografia umbra si fa ‘open’

cartografia umbria
immagine via UmbriaGeo

Per gli appassionati di geografia e open data mercoledì prossimo, 26 novembre, sarà una giornata imperdibile. Alle ore 11, presso Palazzo Cesaroni (Sede Consiglio regionale), nella Sala multimedia – presente l’assessore Silvano Rometti – sarà presentata la nuova applicazione del portale regionale UmbriaGeo, che mette a disposizione in formato aperto i dati della cartografia regionale.

La Regione infatti, dando concreta attuazione al principio secondo cui i dati prodotti dalla Pubblica amministrazione nell’esercizio della propria funzione appartengono alla collettività, e quindi devono essere resi disponibili e riutilizzabili,  con la Dgr n.1389 del 3 novembre ha deciso di rendere disponibile gratuitamente un patrimonio di informazioni: quello della rappresentato dalla cartografia tecnica regionale (Ctr).

Tipica produzione delle Regioni italiane, le Ctr rappresentano lo strumento di maggior dettaglio oggi disponibile per descrivere un territorio in tutti i suoi aspetti fisici e morfologici. È un importantissimo strumento utilizzato per pianificare e progettare sul territorio, dagli Enti locali, dai professionisti, dalle imprese, dai cittadini.

La Regione pertanto mette a disposizione 2030 data set di cartografia tecnica a varie scale di rappresentazione. Allo scopo, il Servizio regionale Paesaggio, territorio e geografia ha messo a punto una specifica applicazione web, che sarà pubblicata sul portale della infrastruttura geografica regionale UmbriaGeo per condividere un’informazione geografica completa, aggiornata e accessibile sui luoghi, sulle attività, sui processi di trasformazione passati e in atto e che permette di navigare il territorio attraverso diverse tipologie di mappe. Sarà inoltre possibile il download dei dati cartografici di proprietà della Regione Umbria con licenza d’uso Creative Commons, Attribuzione CC-BY nella versione più recente al momento della pubblicazione, con il vincolo di dichiarare la paternità dell’opera.

Dopo il lancio del portale dati.umbria.it lo scorso settembre, la Regione compie così un ulteriore passo in avanti per un’amministrazione aperta ai cittadini.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento