Green Tales: l’officina digitale

GT team: Giuseppe Berni, Alessandro Fancelli, Valentina Paci, Damiano Gaggia
GT team: Giuseppe Berni, Alessandro Fancelli, Valentina Paci, Damiano Gaggia

 

Green Tales è una delle start up umbre finanziata con i fondi del POR FESR 2007-2013, asse I “Innovazione ed economia della conoscenza”, attività 1.1.3. “Sostegno alla creazione di nuove imprese in settori ad elevata innovazione tecnologica”: ha aderito al bando pubblicato a dicembre 2013 e nel corso del 2014 ha ricevuto il finanziamento.

Green Tales è un’ officina digitale che offre servizi personalizzati in stampa 3D e prototipazione rapida per realizzare prodotti nei settori plastici architettonici, biomedicali, dentali, meccanici, modellismo, ricambi per auto e moto d’epoca, orologeria, gioielli, droni e beni culturali.

Per conoscere più approfonditamente l’azienda abbiamo intervistato Damiano Gaggia, uno dei soci fondatori di questa start up.

Perchè il nome Green Tales?
La nostra start up si chiama Green Tales perché vuole attualizzare vecchie storie, facendo germogliare qualcosa di nuovo, una nuova promessa di primavera, di nuove narrazioni che possano rinverdire la nostra economia.
Green Tales è una start up innovativa, fondata nel mese di marzo 2013 a Terni dai professionisti di B&G e Flussodesign. E’ strutturata in due aree: innovazione  che si occupa di prototipazione rapida, stampa 3D, reverse engineering e studio che riguarda design industriale, architettura e comunicazione integrata.

La stampa 3D è in gran voga nell’Internet delle cose. Perché la vostra azienda si differenzia dalle altre ?
Dovendo dare una definizione di noi stessi, delle nostre attività, del nostro concetto di lavoro, possiamo dire di ritenerci degli artigiani della contemporaneità. Il termine artigiano appare oggi desueto. Ma non per noi, che ci sentiamo orgogliosamente l’ultimo anello di una catena, anche se non certo quello definitivo.

Green Tales è un’azienda terzista 2.0. Come è cambiato il vostro rapporto con il produttore?
Il valore in più offerto da Green Tales sta nella capacità di fornire un servizio unico ed integrato alle PMI manifatturiere che hanno bisogno di tradurre – in tempi rapidi – le loro idee innovative in prodotti da lanciare nei mercati di riferimento.
Utilizzare professionalità tecniche maturate in diversi settori, dall’architettura al design, acquisire e condividere le nuove tecnologie, principalmente quelle delle stampanti 3D e degli scanner, offrire un valore in più alle aziende e ai tecnici del nostro territorio. Aprire nuove porte e nuove opportunità, tracciare nuove strade di sviluppo. Abbiamo cercato di capire cosa servisse di più al nostro territorio, come integrarci con la sua cultura ed i suoi possibili sviluppi, come rispondere alle sue crisi, come creare la scintilla di una nuova crescita.

Come avete utilizzato le risorse pubbliche che avete ricevuto e in che cosa sono state strategiche nel lancio della vostra start up?
La partecipazione al bando PMI innovative ci ha permesso di completare la gamma delle macchine per completare la filiera produttiva e quindi aumentare i servizi per le aziende.

taglio laser
taglio laser


Nell’ambito del processo produttivo, per ciò che attiene l’utente e/o consumatore finale quali sono i vantaggi che ne deriverebbero?
Chiunque abbia con un’idea di prodotto (dalla costruzione di un drone, alla realizzazione di una custodia per cellulari) si rivolge a noi. Le nostre competenze tecniche e le nuove tecnologie della prototipazione 3D, supportano il nostro cliente nella costruzione del prototipo, in tutti i processi dalla progettazione, fino alla realizzazione.

Ci suggerisci una formazione formale e non, per giovani interessati a questo settore?
Tutti gli istituti tecnici e professionali, facoltà di ingegneria. Per il resto essere curiosi, frequentare i forum dei makers andare agli eventi sul movimento (maker faire, per esempio).

Quali sono i progetti futuri di Green Tales?
Aumentare ulteriormente i servizi che offriamo, passare dalla prototipazione alla produzione di oggetti (sempre in piccole serie).

 

 

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento