La semplificazione passa dai comuni digitali

Uno degli incontri organizzati presso i comuni umbri
Uno degli incontri organizzati presso i comuni umbri

89 comuni dell’Umbria su 92 totali hanno risposto all’avviso, scaduto lo scorso 21 ottobre, emanato per il cofinanziamento di progetti di trasformazione organizzativa e attivazione dello Sportello Unico delle Attività Produttive e Edilizia SUAPE. Anche grazie all’impegno di ANCI e Regione e agli incontri organizzati da Consorzio SIR Umbria e dalla Scuola di Amministrazione Pubblica in tutti i Comuni, gli Enti partecipanti hanno tutti approvato il progetto esecutivo e sottoscritto la convenzione.

Grande l’impegno che i Comuni hanno dimostrato nella redazione dei progetti, anche supportati dai Consulenti per il Cambiamento e dagli esperti di Villa Umbra e del SIR. Il percorso sembra ormai ben avviato e le criticità che inevitabilmente emergono ed emergeranno sono proprio quelle che devono essere rimosse grazie alle attività previste dal programma di interventi.

Per accelerare le decisioni dei Comuni ad aprire il canale digitale per le pratiche SUAPE sarà ora necessario definire obiettivi sfidanti ma raggiungibili in breve tempo, valorizzando le eccellenze, ovvero quei Comuni che sono più motivati o che sono più pronti a partire perchè avevano già completato tutte le fasi di apertura dello sportello con il progetto Riumbria.

Si può dire pertanto che Comuni digitali non è più soltanto uno slogan.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento