Obiettivo: comuni digitali

2013-05-21 10.58.21
Nella foto (da sinistra) Vladimiro Boccali, Anna Lisa Doria, Donato Limone e Stefania Cardinali

 

La trasformazione delle amministrazioni comunali da analogiche a digitali è un processo non di semplice attuazione ma che può essere accompagnato in modo strutturato e finalizzato alla semplificazione amministrativa passando dalla reingegnerizzazione dei processi interni. Il consorzio SIR Umbria e la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica sono partiti con la seconda fase dell’avviso non competitivo che prevede il finanziamento ai Comuni dei progetti di trasformazione organizzativa finalizzati all’attivazione dello Sportello Unico Attività Produttive Edilizia (SUAPE) on line.

Per assistere i Comuni, la Scuola di Amministazione Pubblica Villa Umbra ha  completato il percorso formativo che ha coinvolto un gruppo di dipendenti delle ex Comunità Montane che affiancheranno gli Enti anche utilizzando una serie di strumenti di supporto e accompagnamento utili a fare l’analisi dell’esistente negli Enti e proporre quindi soluzioni adeguate per ciascun Ente.

In questi giorni sono stati fatti diversi incontri presso i Comuni umbri (Spoleto, Terni, Città di Castello, Panicale ed altri appuntamenti in programma nei prossimi giorni), finalizzati a far conoscere i consulenti del cambiamento che opereranno nel territorio, incontrare lo staff tecnico del Consorzio SIR e della Scuola Umbra di Amministrazione
Pubblica che assisterà l’implementazione del progetto, presentare il questionario per rilevare le condizioni tecnico-organizzative di partenza necessarie a definire le attività di trasformazione organizzativa e presentare lo schema del Piano esecutivo di Progetto da utilizzare per rispondere all’avviso per il finanziamento dei progetti di trasformazione organizzativa di prossima pubblicazione.

Di seguito il calendario dei prossimi incontri nei diversi territori della Regione:

18 giugno: Todi
19 giugno: Gubbio
20 giugno: Foligno-Spoleto
24 giugno: Orvieto

Il prossimo 21 giugno saranno presentate, in un incontro pubblico organizzato presso la sala delle Autonomie locali a Perugia, le linee guida di funzionamento del SUAPE elaborate dalla Regione Umbria insieme ad ANCI Umbria, Scuola Umbra di Amministrazione pubblica Villa Umbra, Consorzio Sir, Centralcom e Webred. Le linee di funzionamento hanno lo scopo di definire requisiti, condizioni,vincoli, opportunità per l’attuazione dello Sportello Unico delle Attività Produttive applicando i principi, i criteri, le regole tecniche previste dalla legge.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento