OdApps Umbria: il progetto openness con la #scuol@alcentro!

odapp3
Una classe del 1° Circolo didattico San Filippo di Città di Castello in videoconferenza con una scuola spagnola


a cura di Stefania Migliorucci, docente di scuola primaria, animatore digitale del 1° Circolo didattico San Filippo di Città di Castello

OdApps Umbria è il progetto di rete –  ovvero una serie di azioni condivise realizzate tramite un lavoro di coprogettazione tra scuole, enti, associazioni professionali e territoriali,  Comuni e Regione Umbria – che vede protagonisti studenti e famiglie alle prese con Open Data, Open Source (per “provarne” qualcuno già collaudato, utilizza il nostro repository: contiene molti software gratis e il collegamento per scaricarli online), Apps ODA (Open Data Access) di produzione propria.

OdApps Umbria: cosa facciamo, chi siamo, dove vogliamo andare, perché.

OdApps Umbria ci ha impegnati molto, allo stesso tempo ci ha anche gratificato, sopratutto in termini di “contagio” e coinvolgimento: tale progetto ha creato una community, di soggetti diversi, che hanno imparato a collaborare, ognuno per la propria specificità in maniera creativa, costruttiva e sfruttando le opportunità del digitale.

Sono molteplici gli aspetti che evidenziano la portata innovativa di OdApps Umbria:

1. coinvolge direttamente tantissime persone (circa 8000 studenti, le loro famiglie, gli insegnanti e il personale delle 13 scuole coinvolte e degli Enti e delle Agenzie territoriali coinvolti);

2. promuove la condivisione e l’apertura a chiunque di Internet: in ogni scuola coinvolta, le famiglie avranno a loro disposizione un computer situato in un apposito “Spazio Accoglienza” da poter utilizzare, ad esempio, per consultare documenti o visualizzare ed utilizzare il Registro elettronico (giustificazioni, pagamenti online, circolari, ecc);

OdApps Umbria: spazio accoglienza

3. amplifica il dialogo fra le famiglie e gli enti territoriali (scuola, Comuni, Regione) e regala allo stesso una rinnovata e forse inaspettata efficacia, proprio grazie alla condivisione di dati (Open Data) che finalmente diventano aperti e utili a tutti;

4. favorisce la creatività e la produzione di nuovi oggetti, grazie alla collaborazione di persone (per lo più studenti e relativi mentor) che amano mettersi in gioco, come ad esempio le  Apps gratuiteVinUmbria: è un’applicazione, interamente realizzata da noi, che rappresenta, nella mappa di Google, le zone di produzione dei vini umbri con le loro caratteristiche (è già scaricabile tramite il Play Store o la ricerca applicazioni del vostro mobile Android, a breve saranno disponibili anche le versioni per altri sistemi operativi); HelpGPS118Umbria: abbiamo anche collaborato nella realizzazione della app che ti salva la vita! Se ti trovi in una situazione di emergenza, sei direttamente coinvolto o sei un semplice osservatore, potrai richiedere il soccorso utilizzando l’applicazione HELPGPS, che provvederà a segnalare la tua posizione al servizio 118 Umbria Soccorso e a comporre la chiamata di emergenza;

5. porta innovazione didattica sotto molteplici aspetti. Solo per fare qualche esempio, grazie all’uso dei programmi e dei sistemi operativi Open Source è stato possibile recuperare computer obsoleti e dargli nuova vita trasformandoli in strumenti perfetti per il lavoro a scuola (SO WiildOS), sperimentare le strategie didattiche BYOD e Coding, incrementare la pratica operativa del cooperative learning e dello sviluppo di progetti personali; inoltre – grazie agli Open Data Umbria – gli studenti del Polo Tecnico Franchetti Salviani, hanno potuto realizzare un vero e proprio compito di realtà, sviluppando interamente, promuovendo e distribuendo l’applicazione VinUmbria.

odapp4
OdApps Umbria: verifica di informatica con Byod

 

#scuol@alcentro: studenti e famiglie protagonisti e tutti coloro che l’hanno resi tali

E’ possibile descrivere OdApps Umbria come un percorso digitale esperienziale costituito da molteplici persone che si sono dedicate con passione alla buona riuscita delle varie azioni del progetto; solo per citare alcuni soggetti, basti pensare ai Dirigenti Scolastici e ai Referenti del progetto di ogni scuola che hanno partecipato agli incontri di coordinamento e alle sessioni di formazione per poi trasmetterne i feedback nei rispettivi plessi scolastici.

Alcune di queste si sono davvero prodigate, apportando contributi essenziali: il primo da citare è Luca Balducci,  supporto tecnico efficace e onnipresente in ogni fase del progetto, oltre ad aver rivestito anche un importante ruolo di tutoring nella realizzazione delle Apps, in collaborazione con gli ingegnosi studenti del Polo Tecnico Franchetti Salviani. L’aspetto comunicativo e di disseminazione degli eventi è stato curato dalle docenti Marta Procacci e Nadia Battistoni.

Fruttosa anche la collaborazione con la Regione Umbria e con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Umbria e Marche, in particolare nelle persone di Stefano Paggetti, Giovanni Gentili, Maria Pia Bani, Cristiano Donato, Luisa Fruttini, Roul Ciappelloni per ciò che concerne l’attività di cooprogettazione delle reti di scuole, gli open data e l’apporto tecnico-scientifico.
A corollario di questo imponente lavoro non poteva che esserci un regista di tutto rispetto, Massimo Belardinelli – Dirigente Scolastico della Scuola Capofila (Direzione Didattica 1° Circolo “San Filippo” Città di Castello) che ha magistralmente orchestrato tutte le fasi del Progetto con la consueta, infinita energia.

Ricordo, infine, due tappe importanti di OdApps Umbria: in tutte le scuole primarie del 1° Circolo didattico San Filippo di Città di Castello saranno ufficialmente inaugurati gli “Spazi Accoglienza” e nella stessa occasione verranno presentate alle famiglie le Applicazioni da scaricare gratuitamente.

volantinoOdAppsGiugno2016_light

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento