Verso il Linux Day: Orvieto e il software libero

orvietolug
Foto: Sergio Spallaccia

Siete pronti per il Linux day 2014? L’appuntamento è per sabato prossimo, 25 ottobre. Con Agenda digitale dell’Umbria saremo all’evento di Magione, organizzato dal Gnu/Lug di Perugia. Qui potete trovare, dopo le interviste ai gruppi di Perugia e Terni (che sabato organizza l’Open Terni festival), quella a Marco Ciammella, presidente dell’associazione OrvietoLug.

Quando nasce e perché il vostro Linux User Group?
Orvieto Linux User Group nasce ufficiosamente a metà 2005, costituendosi poi formalmente come associazione di promozione sociale (successivamente iscritta regolarmente nell’elenco delle Aps della Regione Umbria) il 5 Giugno 2005. Era un momento di grande fermento nel mondo del software libero e nello specifico di Linux, tant’è che l’anno prima a livello nazionale i Linux Day erano da poco saliti a un centinaio in tutta Italia.

Per quanto riguarda Orvieto, la situazione è stata veramente bella perché ci siamo trovati tutti insieme studenti, insegnanti, liberi professionisti e dipendenti di azienda a portare avanti quella che è oggi, dieci anni dopo, un’idea ancora innovativa e che porta ogni anno grandi soddisfazioni.

Quanti soci sono attivi oggi nel vostro territorio?
I soci effettivamente iscritti a OrvietoLug nel 2013 e 2014 sono circa una trentina. Nell’ultimo anno, con le nostre numerose iniziative, siamo riusciti a coinvolgere una sessantina di persone. In tutto, senza contare i preziosi collaboratori nelle scuole che ci hanno ospitato e all’interno del Comune di Orvieto.

Negli anni di attività quali sono stati gli appuntamenti più importanti da voi organizzati?Sicuramente la OpenOffice.org Conference 2009 con sede a Orvieto (e annessa Odf Plug Fest per l’interoperabilità dei formati elettronici su piattaforme differenti) e il Cat – Cracca Al Tesoro nelle edizioni 2009, 2010 e 2011, un hack contest in cui si era organizzata una sessione con talk e un hack game con i partecipanti in giro per i vicoli di Orvieto alla ricerca di punti di accesso Wi-Fi da noi configurati. Insieme a questi due eventi siamo stati protagonisti nel Maggio 2012 al lancio promozionale dell’esame di certificazione Linux essential, organizzato in collaborazione con il Linux professional institute Italia presso il Centro studi città di Orvieto (evento che riproponiamo proprio questo anno al Linux Day).

Questo anno poi lo ricorderemo per la collaborazione con il Consiglio comunale nel realizzare la mozione per la migrazione a Linux e al software libero nel Comune di Orvieto (e ringrazieremo sempre il consigliere Paolo Maurizio Talanti per la disponibilità mostrata). Vedere votata all’unanimità da tutti i consiglieri e dall’amministrazione locale questa mozione è stato il coronamento di un sogno, per la nostra associazione.

Qual è il vostro significato di Openness (slogan, citazione, o anche descrizione simil wikipediana)?
Al concetto di Openness ci piace associare due concetti: trasparenza e condivisione delle conoscenze. È proprio la definizione che sta alla base delle nostre battaglie, con le quali cerchiamo di divulgare quanto più possibile la cultura, non solo informatica, di natura libera.

Nel mondo in cui viviamo, secondo noi, è controproducente chiudersi e tenere studi, dati e idee per sé: per ottenere uno sviluppo sempre più crescente della società e delle persone
bisogna fare rete il più possibile fra le varie realtà (locali e nazionali) e condividere in pieno le nostre esperienze con gli altri.

orvietolug
Foto: Sergio Spallaccia

Quanto contano gli open data per la vostra attività?
Relativamente al concetto di trasparenza di cui parlavo nella precedente domanda, sicuramente molto: sono fondamentali nel nostro piccolo, anche nei confronti dei nostri soci e verso le persone che coinvolgiamo nelle nostre attività. Il pensiero che ci viene subito in mente sono i dati gestiti dalla Pubblica amministrazione e dallo Stato: siamo del parere che enti come quelli che ho riportato abbiano il dovere di garantire una comunicazione sui dati pubblici, mostrando appunto una trasparenza totale nelle logiche, nelle operazioni e nel trattamento dei dati che ogni giorno vengono elaborati.

Linux day 2014 (25 ottobre 2014) :quali iniziative state organizzando?
Il Linux Day 2014 è la decima edizione a Orvieto. Proprio per questo abbiamo pensato in grande all’evento, organizzando 6-7 talk nella conferenza mattutina e una sessione di esame per la certificazione Linux Essential e Lpic-1,2,3 nel pomeriggio, insieme al consueto Linux installation party, all’interno del quale i partecipanti potranno installare Linux sui propri Pc con l’aiuto dei soci di OrvietoLug. A chiudere la giornata è organizzato inoltre un incontro con gli artigiani locali, grazie alla collaborazione con Confartigianato, nel quale spiegheremo i vantaggi nell’adottare come sistema operativo Gnu/Linux.

Avete altri appuntamenti in calendario (corsi, formazione, dimostrazioni, hackaton)?
Sicuramente dopo il Linux Day del 25 Ottobre cominceremo la promozione delle serate tematiche, inclusi corsi e workshop, su Linux, Arduino e programmazione in vari linguaggi.
Le informazioni sui corsi sono reperibili sul nostro sito.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento