Online il nuovo portale UmbriaTourism

Presentato lo scorso 25 marzo al cinema PostModernissimo, è  online il portale UmbriaTourism, cui si affianca la presenza sulle principali piattaforme social (Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e Google+) e la realtà consolidata di UmbriaApp, con le sua applicazione disponibili per sistemi iOS e Android.

UmbriaTourismIl portale, responsivo, sintetizza due obiettivi: rafforzare l’immagine dell’Umbria, la particolarità del suo paesaggio e la bellezza suggestiva che l’anima, e fornire un orientamento a turisti italiani e stranieri. Questo per orientarli in ogni fase del rapporto con l’Umbria: scelta della vacanza, fornitura di servizi sul posto, aggregazione dei contenuti social prodotti. Si trovano dunque proposte di itinerari tematici – Arte e storia, cammini spirituali come la Via di Francesco, e così via – e un motore di ricerca interno per esplorare i contenuti del sito in base ai propri interessi e alle zone dell’Umbria che si desidera scoprire, in modo che le destinazioni possibili vadano a intercettare le motivazioni della vacanza. È inoltre possibile creare propri itinerari personalizzati e salvarli. Infine, è presente un social wall che aggrega tutti i contenuti con l’hashtag creato per promuovere l’operazione, #umbriatourism.

San Francesco al Prato dall’alto della torre degli sciri #inumbria #perugia

Una foto pubblicata da Umbria Tourism (@umbriatourism) in data:

Particolare attenzione è stata dedicata alla fase di beta-testing del portale, prima del lancio, alla ricerca di consigli e osservazioni da implementare prima dell’effettiva messa online: un metodo che ha adottato una pratica partecipativa di intendere la comunicazione.

Il sito, pensato per un pubblico italiano e internazionale, è disponibile in tre lingue: italiano, inglese e tedesco. Come specificato nelle note legali, la maggior parte dei contenuti è disponibile con licenza Creative Commons, in modo da favorirne la diffusione.

Il progetto, di cui è responsabile il Servizio Turismo e promozione integrata della Regione Umbria, ha visto la collaborazione di Sviluppumbria spa e, per la realizzazione, si è affidato a Inera srl (parte tecnologia), Città in Internet srl (redazione) e Salt&Pepper (parte grafica), oltre al supporto di Umbria Digitale.

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento