UmbriaGeo pubblica WebGIS del progetto TRUSTEE

Umbria Paesaggio: “Umbria dall’alto” – foto di Paolo Ficola

a cura di Ambra Ciarapica (dirigente) e Orietta Niciarelli del Sistema Informativo Geografico regionale

TRUSTEE è un progetto di ricerca europeo, triennale (2013 – 2016) che coinvolge 16 istituti di ricerca e accademici di tutta Europa.

Analisi, studi e valutazioni internazionali dimostrano che gli ecosistemi sono e continuano ad essere degradati. Di conseguenza, i servizi ecosistemici e dei beni pubblici sono ormai considerati una parte della politica e sono diventati sempre più importanti nel contesto europeo. Nello stesso tempo, le economie rurali hanno subito diverse modifiche nel corso degli ultimi decenni. Driver e presupposti di uno sviluppo socio-economico sostenibile di tali sistemi altamente complessi sono ancora poco conosciuti. L’obiettivo della ricerca di TRUSTEE  è dare una risposta alla seguente domanda: come mobilitare il potenziale rurale per produrre lo sviluppo regionale equilibrato che collega i servizi di crescita e di ecosistemi economici?

Il contributo italiano al progetto Trustee

Il Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali (DSA3) dell’Università degli Studi di Perugia è il centro di ricerca italiano designato per la partecipazione a tale progetto. In particolare, il Dott. Marco Vizzari coordina l’attività di ricerca del Dipartimento che mira a sviluppare e applicare differenti metodologie innovative finalizzate a:

  • identificare le tipologie di paesaggio lungo il gradiente urbano-rurale-naturale;
  • mappare la vivibilità locale in relazione alla disponibilità di servizi ecosistemici e urbani e alla loro rilevanza per i soggetti portatori d’interesse;
  • classificare le forme urbane presenti nell’area di studio;
  • valutare, dal punto di vista economico, specifici servizi ecosistemici e urbani;
  • studiare le relazioni fra forme urbane, gradiente urbano-rurale-naturale, disponibilità locale di servizi (ecosistemici e urbani) e popolazione residente.

Il territorio di studio scelto per lo sviluppo, applicazione e validazione delle metodologie include sette comuni: Perugia, Corciano, Magione, Passignano S.T., Umbertide, Deruta, Torgiano. L’area risulta particolarmente idonea per le finalità specifiche del progetto in quanto include un tessuto urbano e produttivo ad elevata complessità territoriale e, negli ultimi decenni, è stata caratterizzata da un rilevante tasso di urbanizzazione e importanti trasformazioni delle aree rurali.

Dal concorso fotografico "L'Umbria e i suoi paesaggi: strutture identitarie": Dindirindello, Magione - Foto di Elisabetta Orsini
Dal concorso fotografico “L’Umbria e i suoi paesaggi: strutture identitarie”: Dirindello, Magione – Foto di Elisabetta Orsini

Il ruolo della Regione Umbria

Per l’attività di ricerca il DSA3 ha richiesto la partecipazione del Sistema Informativo Geografico regionale. In base alla Convenzione sottoscritta è previsto che la Regione collabora per:

1. l’analisi e l’elaborazione dei dati territoriali paesistici relativi all’area di studio umbra;

2. la condivisione dei dataset geografici di interesse relativi all’area di studio umbra;

3. la pubblicazione degli output cartografici  nel portale regionale UmbriaGeo, nella sezione WEBGIS per il progetto TRUSTEE.

I risultati della ricerca

I risultati della ricerca ospitano i seguenti layout cartografici:

  1. Il gradiente urbano-rurale-naturale (Marco Vizzari, Sara Antognelli);
  2. La vivibilità del paesaggio (Marco Vizzari, Sara Antognelli);
  3. Le forme urbane (Sandra Camicia, Lunella Ferri, Cristina Brunelli).TRUSTEE Collage
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento